News

COMUNICATO STAMPA

 

 

Sesto San Giovanni, 26 giugno 2019.

La nostra associazione fotografica Freecamera, con stupore e dispiacere, viene a conoscenza in maniera del tutto fortuita, senza precedente avviso, della messa in vendita, tramite bando di asta pubblica da parte del Comune di Sesto San Giovanni, di alcuni stabili in cui hanno la sede diverse associazioni di volontariato sestesi: in particolare per quanto riguarda gli stabili di Via Giardini 8 e 14 dove risiediamo appunto noi Freecamera, il CAI – Club Alpino Italiano Sez. di Sesto San Giovanni, l’AUSER, l’ANED, l’AVIS, Ventimila Leghe, Maestri del Lavoro e Mutilati e Invalidi.

 

Chiariamo che paghiamo regolarmente l’affitto dello stabile e il nostro contratto è ancora in essere con scadenza prevista per il 31 maggio 2020.

 

La nostra Associazione fotografica è presente sul territorio sestese da circa vent’anni e nasce dall’idea di un gruppo di fotografi sestesi con l'obiettivo di organizzare occasioni culturali per rendere vivo, creativo e fervido il dibattito sulle arti visive nella città di Sesto San Giovanni.


Negli anni le attività dell'associazione si sono ampliate:

  • organizziamo ogni anno mostre fotografiche sia collettive che individuali;

  • partecipiamo a concorsi fotografici;

  • organizziamo corsi per appassionati di fotografia (Corso Base di fotografia, corso di storia sulla fotografia, fotografia con smartphone);

  • operiamo attività di divulgazione per la cittadinanza su temi riguardati la fotografia con serate aperte al pubblico in cui si invitano esperti a parlare (comunicazione visiva, grandi fotografi, reportage ecc.);

  • abbiamo stretto collaborazioni con diverse realtà cittadine partecipando attivamente ad alcune iniziative (la festa delle associazioni, le vie dei presepi ecc.);

  • abbiamo collaborato e stiamo collaborando anche per iniziative e mostre con realtà prestigiose e istituzionali come il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo e alcune gallerie milanesi quali “Chiama Milano” e “Spazio Tadini”;

  • promuoviamo iniziative territoriali come concorsi fotografici per le scuole medie inferiori su temi riguardanti perlopiù l’identità, il ritratto e il selfie.


La nostra associazione è composta circa da una ventina di soci, di età compresa tra i 30 e i 70 anni, che contribuiscono in maniera del tutto volontaria a rendere attivo il nostro gruppo, portando all’interno anche le loro competenze professionali al fine di garantire un’alta qualità delle esperienze proposte. Attraverso l’impegno e il contributo economico dei soci nel corso degli anni l’associazione ha acquisito attrezzature fotografiche e recentemente ha allestito nella sede di via Giardini una sala pose per la realizzazione di foto da studio.

 

Freecamera, quindi, intende trattare la fotografia in tutte le sue forme ponendosi come obiettivo, tramite le sue attività, quello della valorizzazione del patrimonio artistico sestese, inteso come patrimonio umano oltre che ambientale.

L'associazione, inoltre, è iscritta all'Albo Comunale delle Associazioni di Sesto San Giovanni, ed opera grazie ai contributi gratuiti dei soci.

Apprendere in questo modo improvviso e soprattutto con scarso tempo a disposizione la notizia della messa all’asta prevista per il 22 luglio p.v., della nostra sede, come quelle delle altre associazioni, ci pone in uno stato di sgomento e di forte criticità per i seguenti motivi:

 

  • La necessità di trovare in breve tempo un altro luogo che possa ospitare le nostre attività che riprendono a settembre con particolare urgenza per il Corso di fotografia previsto per ottobre.

  • La necessità di dover riorganizzare e rivedere il nostro calendario eventi e la relativa programmazione delle mostre fotografiche.

  • La necessità di trovare degli spazi adeguati in cui riorganizzare il nostro archivio fotografico, che consta di circa 2000 immagini, la collezione di macchine fotografiche d’epoca, la nostra biblioteca fotografica e la nostra sala pose che comprende diversi attrezzi quali luci, fari, fondali.

 

Il disagio è anche quello di essere penalizzati per quanto riguarda l’iscrizione all’associazione da parte di interessati, dal momento che senza sede le nostre attività subiranno una notevole limitazione con offerta culturale ridotta sia ai soci che alla popolazione sestese, così come anche il corso di fotografia che senza un adeguato luogo per il suo svolgimento è a rischio.

 

Siamo quindi solidali con le altre Associazioni coinvolte in merito alla situazione che si è venuta a creare in questa vicenda e chiediamo un confronto e un chiarimento all’Amministrazione Comunale di Sesto San Giovanni, essendo profondamente convinti della necessità di instaurare un dialogo al fine di tenere vive tutte queste attività che caratterizzano la città di Sesto San Giovanni, offrendo ai suoi cittadini esperienze di qualità, conoscenza e senso civico, al di là della politica.

 

Freecamera

Via dei Giardini 8

20099 – Sesto San Giovanni

www.freecamera.it

info@freecamera.it

 

Il Presidente

Ermanno Campalani

CONCORSI

Comunichiamo che la fotografia "La foresta incantata" del socio Ermanno Campalani è stata selezionata al XV Concorso fotografico Realtà e Sogno di Fondation Grand Paradis. L'immagine selezionatà potrà essere utilizzata sul materiale promozionale del concorso. 

Le fotografie premiate sono pubblicate in una photogallery sul sito web di Fondation Grand Paradis (www.grand-paradis.it), nella sezione dedicata al concorso.

Infine, le 12 foto selezionate, inclusi gli scatti premiati, saranno esposte su quadri led retroilluminati presso il Centro Visitatori del Parco Nazionale Gran Paradiso di Valsavarenche, visibili anche dall'esterno della struttura.

MOSTRE

Ermanno Campalani è stato selzionato tra gli artisti che parteciperanno alla mostra collettiva "PROFUGHI", a cura di Melina Scalise e Francesco Tadini.
La mostra inaugurerà, presso Spazio Tadini, mercoledì 27 Febbraio e sarà visitabile fino al 20 aprile.  
Per maggiori informazioni: www.spaziotadini.com

CONCORSI

Il socio di Freecamera Diego Copetti è uno dei 24 finalisti del concorso fotografico "Feeling Italian". Il concorso è stato indetto da Seitar Italia, l'Associazione per l’Educazione, la Formazione e la Ricerca Interculturale; è il più grande network internazionale e interdisciplinare per chi si interessa e opera in ambito interculturale. 

Maggiori informazioni su: https://www.facebook.com/feelingitaliansietar/